• upcristoacquaviva

Solennità di Tutti i Santi-Un pensiero per i Santi e i Defunti (Lutto e dolore... speranza e vita!)




UN PENSIERO PER I SANTI E I DEFUNTI - Lutto e dolore… speranza e vita!

Le nostre comunità in questi ultimi mesi sono state segnate da dolorosi lutti, che ci hanno lasciati tutti sconcerti, dubbiosi e sofferenti.

Di fronte alla morte che bussa alle porte delle nostre case in maniera così improvvisa e inaspettata, il pensiero si rivolge a Dio e ci viene spontaneo chiedergli conto: perché?

Lo dico subito, non c’è una risposta a questo perché. Nel Vangelo non troviamo un ragionamento, una parabola, dei detti di Gesù che rispondano direttamente alle tante domande che portiamo nel cuore. Gesù non dà una risposta, ma da un senso nuovo alla morte con la sua morte, e soprattutto con la sua Risurrezione.

Gesù non è venuto a toglierci la croce, ma l’ha portata perché anche noi potessimo portarla assieme a Lui: “Se qualcuno vuol venire dietro a me, rinneghi sé stesso, prenda la sua croce e mi segua.” (Mt 16,24). A prima vista questa frase può sembrare inutile, beffarda o persino crudele. Se, però, ci fermiamo a riflettere brevemente possiamo comprendere tutta la sua portata. Seguire Gesù è una scelta: “Se qualcuno vuol…”. Si tratta di lasciar perdere i nostri bei ragionamenti: “Rinneghi se stesso…”. E soprattutto vuol dire fare delle nostre croci una croce come quella di Gesù: “… e mi segua”. Lui è morto non perché gli piacesse morire, ma semplicemente donando amore. Le persone che ci hanno lasciate, così giovani e in maniera improvvisa, ci hanno lasciato tanto amore. La loro scomparsa non è la fine di tutto, hanno seminato bene tra noi e quel bene, quell’amore è più forte della morte: è risurrezione. Sì, perché l’amore è più forte della morte. Gesù ce l’ha testimoniato con la sua Risurrezione. Possiamo riprendere il cammino della vita con fiducia, ritroveremo i nostri cari perché ci hanno amato e noi li amiamo. La riprova è Gesù!

Sul cimitero, con il semplice gesto di portare dei fiori, accendere una luce, curare un “piccolo giardino” testimoniamo proprio questo senso cristiano della vita e della morte. I fiori ci ricordano che l’Amore è più forte della morte; la luce richiama la fede in Gesù che fa disperdere le tenebre del dolore e della nostalgia; il giardino ci rinvia a quel Giardino, il Paradiso, dove un giorno ci ritroveremo nuovamente tutti assieme, e verso il quale oggi camminiamo nella speranza.

Celebrare la Solennità dei Santi e la Commemorazione dei defunti non è fare un semplice ricordo. È anticipare un futuro che ci attende; è rianimare la speranza; è rafforzare insieme la fiducia e la solidarietà nella vita, che è un cammino verso il cielo!




59 visualizzazioni
RECAPITO POSTALE

Piazza Franceschetti, 1

frazione Roncone

38087 SELLA GIUDICARIE (TN)

Italy

 

upcristoacquaviva@gmail.com

ISCRIZIONE ALLE NOSTRE NEWS
  • Grey Facebook Icon
  • Grey Google+ Icon
  • WhatsApp_04

Contributi ricevuti da parte della Pubblica Amministrazione

Ai sensi della legge n.124 del 04/08/2017

Notiziario CC2020P (copertina).png

NOTIZIARIO PERIODICO

N. 23

Anno 11

Pasqua 2020