TEATRO ALFIERI A RONCONE

L'afflusso è limitato a un massimo di n. 244 persone complessive

(Testo di Emanuele Mussi)

L’oratorio fu costruito nel 1922 per iniziativa  dei sacerdoti ronconesi, sparsi un po’ dovunque nella diocesi, che diedero il loro contributo affinché l’opera potesse realizzarsi.

L’idea era quella di creare un luogo di ritrovo per la gioventù maschile, dove raccoglierla per coltivare la loro educazione civile e morale (quella femminile aveva già il suo, all’asilo infantile).

Alla spesa, oltre alla parrocchia di Santo Stefano, contribuirono  una decina di sacerdoti,  l’amministrazione comunale,  la sottoscrizione di 28 famiglie e l’opera volontaria di moltissimi altri: consisteva in un pianterreno adibito a teatro ed un primo piano con locali per attività istituzionali.

Fu proposta la anche realizazione un altro piano da adibire ad abitazione per sacerdoti ronconesi a riposo, ma l’idea venne messa da parte per l’eccessivo costo. Al teatro fu dato il nome “Alfieri” anche se l’oratorio, per motivi ancora oggi sconosciuti, fu sempre chiamato dalla popolazione “palestra”.

Il teatro, per decenni fu utilizzato dalle filodrammatiche ronconesi e dei paesi vicini, era dotato di  svariate scenografie per interni ed esterni ed anche di molta attrezzatura di scena.

Nel 1942, '43 e '44,  venne adibito a dormitorio di una sezione del Seminario Minore di Trento, sfollato dopo i bombardamenti della città.  Riportato alla sua originale destinazione d’uso dopo la guerra, venne nuovamente frequentato dalle filodrammatiche che, purtroppo, ebbero l'incuria di disperdere l’attrezzatura e i fondali.

Negli anni 50, fu trasformato in sala cinematografica che ebbe scarsa fortuna, a causa della diffusione della televisione e l’attività venne presto sospesa.

Negli anni 70 l’oratorio venne elevato di un piano, infine negli anni 80 la sala cinematografica fu finalmente ristrutturata in teatro.

Oggi, gestito dalla parrocchia, viene utilizzato per conferenze, riunioni di associazioni e, saltuariamente, anche per rappresentazioni teatrali di filodrammatiche locali.

La foto storica sotto riprodotta è del 1929, con la banda parrocchiale.

REFERENTE E RESPONSABILE

DELLA GESTIONE: 

Davide Mussi

cell. 338 2399980

mussi.i.davide@gmail.com

REFERENTE AGGIUNTO:

Mattia Mussi (per informazioni inerenti il Teatro rivolgersi al Referente Responsabile).

RECAPITO POSTALE

Piazza Franceschetti, 1

frazione Roncone

38087 SELLA GIUDICARIE (TN)

Italy

 

upcristoacquaviva@gmail.com

ISCRIZIONE ALLE NOSTRE NEWS
  • Grey Facebook Icon
  • Grey Google+ Icon
  • WhatsApp_04
Notiziario CC2020P (copertina).png

NOTIZIARIO PERIODICO

N. 23

Anno 11

Pasqua 2020

© 2023 by HARMONY. Proudly created with Wix.com